Diocesi di Concordia - Pordenonelogo
A+ | A-
 Ufficio Famiglia e Vita » News dal territorio » Mese dell'Educazione a Portogruaro "Educare al limite" dal 1 marzo 2018 

Mese dell'Educazione a Portogruaro "Educare al limite" dal 1 marzo 2018   versione testuale


Il Mese dell’educazione vuole essere un segno di attenzione verso tutti coloro che sono impegnati nel delicato, complesso, appassionante servizio dell’educazione nei confronti delle nuove generazioni, a cominciare dai genitori. Destinatari e protagonisti della manifestazione, con forme significative di partecipazione nella programmazione e nella realizzazione, sono coloro che, a vario titolo, si occupano di educazione delle giovani generazioni, persone impegnate sul campo, con provenienze e appartenenze molteplici: insegnanti in primo luogo, animatori-educatori, operatori pastorali-catechisti, studenti universitari. L’iniziativa si propone di consolidare relazioni tra soggetti, associazioni e istituzioni che operano in campo scolastico e educativo. 
 
"Educare al limite", titolo del ciclo di incontri, è un tassello importante di un mosaico rivolto a costruire un autentico umanesimo della persona e della comunità. Come tema generativo quanto mai fecondo e promettente, presenta alcune indicazioni positive fondamentali, da raccordare e integrare. Riconoscere il limite significa, in primo luogo, combattere i miti dell’onnipotenza, della perfezione e dell’efficienza. Non tutto è possibile, non tutto è bello, non tutto è buono. Altrimenti possono scattare i meccanismi della violenza e del risentimento, autodistruttivi per sé e dannosi per gli altri.
 
L’accoglienza costruttiva del limite può diventare – ecco la seconda strada – valorizzazione creativa dei propri doni e dei propri talenti, nella loro originalità. Nessuno è da buttare o da scartare. La storia di ciascuno è una promessa straordinaria, per la quale lottare tutti insieme. La comunità è chiamata ad essere amica dei percorsi personali di emancipazione e di riscatto.
Educare al limite non significa mortificare il desiderio di infinito e la voglia di vita che abita in ogni ragazzo, in ogni giovane, in ogni persona. Al contrario: la sete interiore di felicità e di libertà chiede di essere ascoltata e accompagnata. È possibile vivere con sentimenti generosi l’arte di essere fragili e imperfetti.
 
Un ricco programma di incontri e dibattiti che inizia il 1 marzo e si protrae fino al 14 aprile 2018 in diversi spazi a Portogruaro. Il dettaglio degli appuntamenti con i rispettivi relatori, gli orari, e ogni altra informazione utile sono disponibili nel depliant allegato.
stampa paginasegnala pagina