Diocesi di Concordia - Pordenonelogo
A+ | A-
 Ufficio Famiglia e Vita » In primo piano » Per la preghiera in famiglia: CuorecheAscolta 

Per la preghiera in famiglia: CuorecheAscolta   versione testuale


 La preghiera in famiglia è un momento importante per stare con il Signore, manifestargli ciò che sta a cuore, ascoltare la sua Parola. La famiglia è una piccola comunità cristiana nella quale il Signore Gesù si rende presente: «dove due o tre sono riuniti nel mio nome, io sono in mezzo a loro» (Mt 18,20). Per questo la famiglia è chiamata «piccola chiesa domestica».

Scrive papa Francesco in Amoris laetitia 318:

«La preghiera in famiglia è un mezzo privilegiato per esprimere e rafforzare questa fede pasquale. Si possono trovare alcuni minuti ogni giorno per stare uniti davanti al Signore vivo, dirgli le cose che preoccupano, pregare per i bisogni famigliari, pregare per qualcuno che sta passando un momento difficile, chiedergli aiuto per amare, rendergli grazie per la vita e le cose buone, chiedere alla Vergine di proteggerci con il suo manto di madre. Con parole semplici, questo momento di preghiera può fare tantissimo bene alla famiglia».

Alle volte le famiglie non sanno come vivere un momento di preghiera familiare, che coinvolga genitori e figli e permetta a tutti di esprimersi, legando vita e Parola, come Gesù raccomanda.

CuorecheAscolta propone una modalità di preghiera che, quasi in forma giocosa, agevola la preghiera familiare. Può caratterizzare i Tempi forti, diventando un appuntamento settimanale, e continuare anche nel Tempo ordinario secondo il ritmo più adatto alla famiglia.

 

Si può richiedere la scatola di CuorecheAscolta all’Ufficio famiglia della Diocesi di Concordia-Pordenone (famiglia@diocesiconcordiapordenone.it), oppure scaricare i file con immagini e testi qui sotto, per stamparli in proprio (i fogli sono in formato A3).

Per capire come funziona CuorecheAscolta, apri e leggi il file Istruzioni.

stampa paginasegnala pagina