Diocesi di Concordia - Pordenonelogo Torna alla HOMEPAGE della Diocesi
A+ | A-
 Ufficio Catechistico » C'è un tempo per... 

C'è un tempo per...   versione testuale


Cari amici,
vi raggiungo con questo messaggio dopo aver ricevuto la comunicazione delle disposizioni governative, della Conferenza Episcopale Italiana e del nostro Vescovo che sospendono la celebrazione eucaristica con presenza di popolo e anche tutte le attività diocesane e delle nostre parrocchie.
E' un momento unico per molti di noi; ci trova impreparati ad affrontarlo con sufficiente serenità e forza d'animo.
Il clima sociale è faticoso e ansioso, ma noi cristiani abbiamo la possibilità della preghiera che ci ricorda che Cristo è vivo e abita nei nostri cuori. Questo è il motivo della nostra speranza. Nel cuore, come ci ha ricordato il vangelo di Matteo nel mercoledì delle ceneri, il Padre sa vedere. Coltiviamo dunque la nostra interiorità e lo spirito di comunione con tutta la Chiesa e con tutta la nostra nazione che si trova impegnata a fronteggiare questo contagio.
Vorrei invitarvi a non scoraggiarvi ad essere promotori di vicinanza e fiducia utilizzando i mezzi che abbiamo a disposizione.
Non possiamo incontrarci, ma possiamo fare una telefonata (decisamente più efficace di un messaggio), per far sentire il sostegno di tutta la Chiesa specialmente ai genitori dei nostri ragazzi.
Non possiamo incontrarci di persona, è vero, ma questo non significa non poter coltivare i legami. E' anche questo un modo con il quale possiamo dare testimonianza a Cristo, vivo e presente, che sa farsi vicino a tutti.
Vi invito e invitate alla preghiera personale e in famiglia.
Dice il libro del Qoelet che "tutto ha il suo momento"... e più avanti "c'è un tempo per demolire e un tempo per costruire, un tempo per piangere e un tempo per ridere, un tempo per fare lutto e un tempo per danzare...un tempo per abbracciare e un tempo per astenersi dagli abbracci" ... "egli ha fatto ogni cosa a suo tempo" (Qo 3).
Quello che stiamo vivendo è un tempo, non il tutto. Sono certo che il Signore, che attendiamo luminoso nella Pasqua, ci sta preparando una nuova via per conoscere la pienezza del suo amore e per sperimentare la gioia dell'amore fraterno. Chiediamogli il dono di convertirci non come vogliamo noi ma come vuole lui per accogliere la sua vita piena.
Se non possiamo celebrare l'eucaristia possiamo unirci alla preghiera della Chiesa con la Liturgia delle Ore che si può trovare nella app iBreviary (magari lodi e vespri, ma lì trovate anche le letture del giorno, la Via Crucis, il Rosario, ecc.)
Vi saluto con affetto, con animo grato al Signore per il vostro impegno, espressione della vostra fede, per far crescere i nostri ragazzi alla luce del vangelo e nella speranza di incontrarci per elevare la nostra lode al Signore alla conclusione dell'anno catechistico, lunedì 25 maggio.
don Maurizio Girolami, coordinatore Servizio
 
 
stampa paginasegnala pagina