Diocesi di Concordia - Pordenonelogo
A+ | A-
» Home Page »  Parrocchie

Parrocchia TESIS-San Paolo Apostolo

Indirizzo: Piazza San Paolo, 1 - TESIS, 33099 VIVARO (PN)
Note:
Com'è noto, i tre paesi di Vivaro, Basaldella e Tesis sono compresi in quella specie dì penisola, che è segnata a est dal greto del Meduna - con l'affluente Colvera - e ad ovest dal Cellina, che confluiscono in uno nei pressi di Castions. La villa - non la parrocchia - è menzionata nella bolla di Urbano III tra i possedimenti della mensa vescovile concordiese. La parrocchia è derivata da Arba, non da Vivaro, ma non è detto che la soggezione alla pieve di S. Michele arcangelo fosse sopportata volentieri dai tesani, i quali pur formando una iniziata nel 1873 e benedetta nel 1886, di S. Antonio di Padova nella borgata Lunghet, e la cappella annessa a Villa S. Maria, istituita dalla Gioventù Fem. comunità piuttosto esigua, cominciarono presto a manifestare propositi di indipendenza. Il giorno 14 gennaio 1321 si trattò nella chiesa di S. Remigio a Cavasso una delle tante questioni che insorsero tra gli abitanti di Arba e di Tesis: quest'ultimi erano tenuti a concorrere per una terza parte nelle spese che si fossero rese necessarie per rifare, o restaurare, o ampliare la chiesa di Arba, dovere al quale i tesani non intendevano sottostare; inoltre sembra che i tesani non fossero molto diligenti nel conservare i libri sacri che il pievano portava a Tesis quando vi si recava a celebrare gli uffici divini. L'arcidiacono del Capitolo di Concordia, Guidone di Manzano, prescrisse e promulgò dovere gli abitanti di Tesis concorrere per la terza parte «ad fabricandam et reficiendam antedictam ecclesiam de Arba», nonchè a pagare i danni ai messali e agli antifonarì che andassero dispersi o bruciati. Con quanta spontaneità i tesani sì sìano sottoposti a tale ingiunzione constatiamo poi, quando il vescovo in persona, Artico di Castello, dovette occuparsi della faccenda, ribadendo gli ordini e minacciando punizioni. Ma pare che anche con il Vescovo i tesani abbiano fatto orecchi da mercante. Di malintesi e di screzi tra tesani e arbesi avevano dovuto occuparsi anche i vescovi Giacomo d'Ottonello d'Ungrispach (1293-1317) e fra Pietro di Clausel (italianizzato in Clausello e, per una scivolata, anche in Clauzetto, mentre il du Clausel ci veniva da Cahors, patria del Beato Bertrando, e più precisamente dalla corte pontificia di Avignone). L'obbligo di Tesis verso Arba derivava dal fatto che Tesis riceveva dal pievano di Arba l'assistenza religiosa. Unita la pieve al monastero dei canonici regolari del Santissimo Salvatore di S. Maria Maggiore di Treviso, uno di questi religiosi continuò l'opera già prestata dal pievano. Ma con il 1643 Tesis ottenne di far parte per se stesso: con decreto in data 7 agosto di quell'anno, non del vescovo di Concordia, bensì del padre abate dei canonici regolari, veniva eretta in parrocchia. La chiesa attuale fu costruita sulla fine del '700 e consacrata dal vescovo Carlo Fontanini, lazzarista, il 28 maggio1829. Primo parroco fu don Giacomo Gris, da Venezia, nominato dallo stesso padre abate di cui sopra. La chiesa è stata successivamente restaurata e abbellita. Il massimo della popolazione parrocchiale fu raggiunto nel 1920 con 800 abitanti; all'epoca dell'istituzione della parrocchia gli abitanti erano 316. Ci piace concludere queste note con un brano che togliamo dall'opuscolo «Il culto dell'Eucarestia nella diocesi di Concordia» del Degani: «Parecchi anni or sono vidi io stesso nella chiesa di Tesis presentarsi all'altare la persona che aveva commesso la celebrazione della officiatura per i suoi defunti, e porgere al sacerdote, subito dopo letto l'offertorio, un piatto di frumento ed una piccola candela di cera, nella quale stava infissa una piccola moneta d'argento»: ora con la liturgia rinnovata quel rito, compiuto da una persona isolata, viene ripetuto, almeno nelle solennità, da una rappresentanza della comunità parrocchiale, che reca all'altare doni per la chiesa, per il sacerdote e per i poveri, ad attestare che l'Eucaristia è squisitamente «vinculum caritatis».
stampa paginasegnala pagina