Diocesi di Concordia - Pordenonelogo
A+ | A-
 Home Page » In evidenza » Fondo straordinario di solidarietà 

Fondo straordinario di solidarietà   versione testuale

Facebook  Twitter  Technorati  Delicious  Yahoo Bookmark  Google Bookmark  Microsoft Live  Ok Notizie

La crisi occupazionale sta mettendo in difficoltà numerose famiglie. Anche la nostra Diocesi – come molte altre – ha costituito un Fondo Straordinario di Solidarietà a favore di chi ha perso li lavoro.
In occasione della messa crismale del giovedì santo, ripresa nel messaggio per la festa del lavoro del primo maggio, il nostro Vescovo Ovidio Poletto ha invitato quanti fortunatamente hanno un lavoro ed uno stipendio garantiti, a condividere e sostenere tale fondo.
Le domande di aiuto continuano a crescere e diventa sempre più difficile dare risposte anche alle situazioni più gravi essendo i fondi in esaurimento.
Pertanto si chiede a coloro, che non hanno il posto di lavoro a rischio un gesto di solidarietà per le famiglie che, a seguito della crisi, sono private anche dei beni essenziali ad una esistenza minimamente dignitosa.
Si invitano i parroci a promuovere all'interno delle comunità parrocchiali l'iniziativa, sollecitando i fedeli che non sono in difficoltà per la perdita del posto lavoro, a contribuire concretamente come indicato dal vescovo.
 
Il versamento può essere effettuato presso l’Economato diocesano in Curia o tramite bonifico bancario:
DIOCESI DI CONCORDIA-PORDENONE
Cond. IBAN: IT71G0533612500000040733112
c/o Banca Popolare Friuladria sede di Pordenone
Causale: FONDO DIOCESANO DI SOLIDARIETÀ

 
A questo fondo possono accedere italiani e stranieri, famiglie e singoli in situazione di disagio “cronico” o legato all’attuale crisi economica.
Le segnalazioni dovranno essere effettuate attraverso i parroci o Centri di Ascolto Foraneali/Parrocchiali.
stampa paginasegnala pagina